NOVENA famiglie

… verso il Natale

… A CASA E IN CHIESA

… SEGNO DI CROCE …

Guida
Carissimi,
quando Gesù è nato a Betlemme
Dio si è rivelato nel Figlio,
volto compassionevole dell’amore.
Gesù, ci manifesta
il piegarsi di Dio
sull’umanità ferita,
stanca e sofferente.

Tutti: Vieni Signore Gesù!

Ancora oggi,
come buon samaritano,
si fa vicino ad ogni uomo,
piagato nel corpo
e nello spirito,
e versa sulle sue ferite
l’olio della consolazione
e il vino della speranza.

Tutti: Vieni Signore Gesù!

Con questa certezza di fede,
nell’attesa della beata speranza,
confessiamo che
anche noi abbiamo bisogno
del suo amorevole aiuto.

Tutti: Vieni Signore Gesù!
AMEN! AMEN! AMEN!

Ora, un membro della famiglia
prende una lampada accesa
e la porta verso il luogo
dove è collocato il presepe.

Arrivati davanti al presepe
si esegue la lettura o il canto
delle “Profezie” seguenti
.
(2 strofe diverse al giorno)

Tutti dicono o cantano:
IL RE VIENE, IL SIGNORE,
VENITE ADORIAMO!

1. Rallegrati, popolo di Dio
ed esulta di gioia città di Sion:
ecco, verrà il Signore
e ci sarà grande luce
in quel giorno
e i monti stilleranno dolcezza:
scorrerà latte e miele tra i colli
perché verrà il grande profeta
ed egli rinnoverà Gerusalemme.

2. Ecco, verrà il Signore Dio:
un uomo della casa di Davide
salirà sul trono;
voi lo vedrete ed esulterà il vostro cuore.

3. Ecco, verrà il Signore
nostra difesa,
il Santo d’Israele
con la corona regale sul capo;
il suo dominio sarà
da mare a mare
e dal fiume fino
agli ultimi confini della terra.

4. Ecco, apparire il Signore:
non mancherà alla parola data,
se ancor non giunge,
ravviva l’attesa,
poiché certo verrà
e non potrà tardare.

5. Scenderà il Signore dal cielo
come rugiada sul vello:
nei suoi giorni fiorirà la giustizia
e abbonderà la pace,
lo adoreranno
i potenti del mondo
e lo serviranno
tutte le nazioni della terra.

6. Nascerà per noi un bambino
e sarà chiamato «Dio forte»,
siederà sul trono
di Davide suo padre
e sarà nostro sovrano:
gli sarà dato il segno
del potere e della gloria.

7. Betlemme, città dell’Altissimo,
da te uscirà il pastore d’Israele,
nascerà nel tempo, egli, l’Eterno
e nell’universo sarà glorificato:
quando egli verrà fra noi,
ci farà dono della pace.

LETTURA DEL VANGELO DEL GIORNO (click)

dopo il vangelo del giorno

Antifona al “Benedetto”
16 dicembre

Stillate, cieli, dall’alto
e le nubi facciano

piovere la giustizia;
si apra la terra

e produca la salvezza
e germogli insieme la giustizia.

CANTO DEL “BENEDETTO

Benedetto il Signore Dio d’Israele, *
   perché ha visitato e redento il suo popolo,

e ha suscitato per noi una salvezza potente *
   nella casa di Davide, suo servo,

come aveva promesso *
   per bocca dei suoi santi profeti d’un tempo:

salvezza dai nostri nemici, *
   e dalle mani di quanti ci odiano
,

per dare al suo popolo la conoscenza della salvezza *
   nella remissione dei suoi peccati,

grazie alla bontà misericordiosa del nostro Dio, *
   per cui verrà a visitarci dall’alto un sole che sorge,

per rischiarare quelli che stanno nelle tenebre *
   e nell’ombra della morte

e dirigere i nostri passi *
   sulla via della pace.

Gloria al Padre e al Figlio *
   e allo Spirito Santo.

Come era nel principio, e ora e sempre *
   nei secoli dei secoli. Amen.

Si ripete:
Stillate, cieli, dall’alto
e le nubi facciano piovere la giustizia;
si apra la terra e produca la salvezza
e germogli insieme la giustizia.

çççççççççççççççççççç

17 dicembre
O Sapienza che esci dalla bocca dell’Altissimo,
ti estendi ai confini del mondo,
e tutto disponi con soavità e con forza:
vieni, insegnaci la via della saggezza.

18 dicembre
O Signore, guida della casa di Israele,
che sei apparso a Mosè nel fuoco del roveto,
e sul monte Sinai gli hai dato la Legge:
vieni a liberarci con braccio potente.

19 dicembre
O Radice di Iesse,
che ti innalzi come segno per i popoli:
tacciono davanti a te i re della terra,
e le nazioni t’invocano:
vieni a liberarci, non tardare.

20 dicembre
O Chiave di Davide,
scettro della casa di Israele,
che apri, e nessuno può chiudere,
chiudi, e nessuno può aprire:
vieni, libera l’uomo prigioniero,
che giace nelle tenebre e nell’ombra di morte.

21 dicembre
O Astro che sorgi,
splendore della luce eterna,
sole di giustizia:
vieni, illumina chi giace nelle tenebre
e nell’ombra di morte.

22 dicembre
O Re delle genti, atteso da tutte le nazioni,
pietra angolare che riunisci i popoli in uno,
vieni e salva l’uomo che hai formato dalla terra.

23 dicembre
O Emmanuele, nostro re e legislatore,
speranza e salvezza dei popoli:
vieni a salvarci, o Signore nostro Dio.

24 dicembre
Domani sarà sconfitto il male della terra
e regnerà su noi il Salvatore del mondo.

çççççççççççççççç

… per terminare

Padre nostro

Preghiamo
O Cristo,
stella radiosa del mattino,
incarnazione dell’infinito amore,
salvezza sempre invocata
e sempre attesa,
tutta la Chiesa ora ti grida
come la sposa
pronta per le nozze:
vieni, Signore Gesù,
unica speranza del mondo.
Tu sei Dio, e vivi e regni
con Dio Padre,
nell’unità dello Spirito Santo,
per tutti i secoli dei secoli.
Tutti: Amen.

Tutti insieme: Ave Maria …

CANTO

Venite fedeli,
l’Angelo c’invita,
venite, venite
a Betlemme.

Nasce per noi Cristo Salvatore.
Venite adoriamo,

venite adoriamo,
venite adoriamo il Signore Gesù.

La luce del mondo
brilla in una grotta:
la fede ci guida
a Betlemme.

Nasce per noi Cristo Salvatore.
Venite adoriamo, venite adoriamo,
venite adoriamo il Signore Gesù.

La notte risplende,
tutto il mondo attende:
seguiamo i pastori
a Betlemme.

Nasce per noi Cristo Salvatore.
Venite adoriamo, venite adoriamo,
venite adoriamo il Signore Gesù.

Al termine:
Segno di Croce …

========================